Mi chiamo Saul. Sono cresciuto tra le risaie della Lomellina, ma a un certo punto mi sono reso conto di voler andare a vivere a Venezia. A quanto pare, l’acqua è una costante della mia vita: inizio questo blog mentre sono in procinto di trasferirmi nella baia di Pasaia, nei Paesi Baschi (non Bassi, Baschi).

Come mai?

I cinque anni trascorsi a Venezia mi hanno fatto innamorare delle barche in legno (soprattutto per merito del Caicio), ragion per cui ho deciso di intraprendere un percorso per diventare maestro d’ascia, ovvero carpentiere navale. Per quanto possa apparire strano, a Venezia non esiste una scuola di questo tipo: eccomi quindi a rappresentare una fuga di mani, anziché la più classica fuga di cervelli che ci si aspetterebbe da un laureato in magistrale all’Università Ca’ Foscari.

Questo blog nasce per varie ragioni: vuole essere un diario per me, dove annotare l’evoluzione di questa mia avventura che durerà almeno tre anni; vuole essere un modo per provare a raccontare e far capire quello che sto vivendo a chi tra i miei amici e parenti mi legge dall’Italia; e infine spero che possa risultare una lettura piacevole anche per chi non mi conosce ma magari ama le barche e/o pensa di intraprendere un viaggio simile.

Si inizia a leggere da qui: http://acquastanca.eu/2018/11/13/hkg/